fbpx foto protetta da copyright © Antonio Fenga

L’organizzazione del Matrimonio

6 Febbraio 2018
empty image
empty image

Avete ricevuto la fatidica proposta di matrimonio e ora vi tocca organizzare tutto? Non preoccupatevi, sappiamo bene che siete felicissime e, allo stesso tempo, un po’ in ansia perché non sapete proprio da dove iniziare. Ma ci siamo qui noi, pronti ad aiutarvi!

Innanzitutto armatevi di agenda e di buona volontà, perché è pur vero che organizzare il proprio matrimonio è un’esperienza bella e piuttosto divertente, ma c’è anche da mettere in conto un bel carico di tensione che, ogni tanto è giusto scaricare per non arrivare con gli occhi sbarrati. Quindi, riordiniamo tutte le idee e procediamo passo per passo verso questa fantastica avventura.

La prima cosa da fare è stabilire la data in cui si svolgerà l’evento. L’ideale sarebbe darsi un anno di tempo per curare l’organizzazione con calma e fin nei minimi dettagli, ma è chiaro che è possibile far tutto anche in minor tempo (se proprio non potete aspettare per pronunciare il vostro romantico Sì!). Una volta deciso questo si passa prima alla prenotazione della chiesa o del comune, dopo essersi consultati con il parroco o il sindaco di riferimento, e dopo a quella della sala o della Villa (con una lista abbozzata delle persone che intendete invitare) che avete scelto per il vostro ricevimento. Di solito, mentre per chiesa e comune si va a colpo sicuro, a meno che non siano prenotati, per la location della festa si appuntano un paio di nomi prima di effettuare la scelta definitiva. La tempistica, in questi casi, è tutto, perché ci sono posti molto richiesti, soprattutto nei mesi che vanno da aprile a ottobre, i più classici scelti dagli sposi.

Da qui in poi i preparativi entrano ancor di più nel vivo del loro svolgimento: è il momento di pensare agli inviti ufficiali, alle partecipazioni, ai testimoni di nozze, alle damigelle (se le desiderate) e ai loro abiti e accessori, al fotografo, agli addobbi floreali, alla musica con musicisti e DJ, alla torta, alle bomboniere, al tema ufficiale dell’evento (che negli ultimi anni è diventato un’immancabile segno di riconoscimento e di unicità) e – rullo di tamburi – al vostro meraviglioso abito da sposa. Ah sì, ci sarebbe anche quello dello sposo!

In realtà, non c’è niente di così arduo nell’organizzare un matrimonio. Basta appuntarsi le cose che servono e procedere esattamente da lì. Il complicato arriva se si hanno richieste più “complicate”, come inviti meno classici, addobbi con fiori particolari o gadget specifici per gli invitati. Nulla di trascendentale, chiaramente. È giusto che ogni coppia di sposi voglia personalizzare il più possibile il proprio matrimonio e stamparlo bene nella propria mente e in quella dei loro invitati per sempre. Ma bisogna mettere in conto che tutti gli “extra” richiedono un dispendio energetico (e monetario) maggiore.

Messo in conto tutto questo, siamo arrivati al tanto atteso giorno, pieno di adrenalina ed emozioni forti… e tu, sposa, sei finalmente pronta a pronunciare il tuo “Sì, lo voglio!